Per la rubrica: “che bella cosa la memoria”

Ho sentito qualcuno, per fortuna in pochi, gente come Speranza per intenderci, affermare che il MoVimento 5 Stelle abbia occupato le istituzioni avendo eletto, tra le due camere, 1 Presidente, 2 Vicepresidenti, 2 Questori e 8 Segretari.
Wow! Che fantasia!
Forse è il momento di ricordare a questa gente la composizione degli uffici di presidenza della XVII Legislatura allora.
Alla Camera dei Deputati il Partito Democratico elesse (da solo grazie al porcellum) 2 Vicepresidenti e 5 Segretari, mentre al Senato della Repubblica elesse 1 Presidente, 2 Vicepresidenti e 2 Segretari.
Già così sarebbe più di quanto abbiamo fatto noi, ma non finisce qui.
Infatti ciò che il PD non prese di importante, ovvero la Presidenza della Camera e i Questori, lo diede a SEL (entrata in coalizione col PD e poi passata all’opposizione proprio per ricevere questi incarichi) e a Forza Italia (con la quale stava per stringere il Patto del Nazareno).
Al MoVimento 5 Stelle toccò in tutto 1 Vicepresidente, 2 Segretari e 1 Questore.
Quindi, la spartizione vera fu quella dei partiti di maggioranza che esclusero del tutto il M5S e il suo 25% di elettori.
Oggi che il Centrodestra ha preso il 36%, il M5S il 32% e il PD il 18%, è normalissima e proporzionata la divisione degli incarichi e, a dirla tutta, avremmo potuto anche ottenere un Questore e un Vicepresidente in più.
Insomma, l’unica accusa che ci si può muovere è di essere stati fin troppo dei signori perché, in una circostanza inversa, PD e Forza Italia avrebbero spazzato via tutto come avvenne nel 2013.
La cosa più importante però è un’altra, questi incarichi noi li useremo per tagliare i privilegi, non per garantirli come hanno fatto Boldrini, Grasso & Co.
Avanti così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *