Milano ostaggio di 500 vandali: Alfano dimettiti!

Gli atti di violenza di oggi, che condanniamo, non c’entrano nulla con la battaglia NoExpo.
Anzi sono il miglior regalo che si potesse fare a Expo e al governo per distogliere l’attenzione dal malaffare e dallo sperpero di denaro pubblico.
Fa male, tanto male, vedere una delle zone più belle del Nord Italia devastata da appena 500 persone molto più organizzate delle nostre forze dell’ordine.
Ma di chi è la colpa? Sarà forse del poliziotto a 1000€ al mese senza benzina nell’auto?
No, tanto per cambiare è di quell’incapace del Ministro Alfano, unico al mondo a non sapere che ci sarebbero stati disordini organizzati.
Chi tenta di buttarla in caciara mescolando le giuste manifestazioni di dissenso agli atti vandalici si dovrebbe vergognare.
Il M5S da sempre è contrario all’Expo ma certamente è dalla parte dell’ordine pubblico e delle forze armate che vanno rispettate nel loro durissimo compito di mantenerlo, specie quando come superiore hai uno che ha bisogno dei guanti colorati per distinguere mano destra da mano sinistra.
Expo resta un’offesa ai cittadini onesti così come la sicurezza pubblica resta un diritto fondamentale in ogni democrazia sana.
Alfano si dimetta, non è più tollerabile.

alfano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *