Incontro con Madame Emilie Béatrice Epaye

Se vogliamo occuparci seriamente di fenomeni migratori dobbiamo necessariamente partire da due parole: stabilità socio-politica.
Non possiamo pensare di bloccare i flussi se intere regioni dell’Africa vivono in costante guerra civile.
L’Italia dovrà impegnarsi anche in questo, nell’aiutare concretamente queste aree a ritrovare pace e stabilità con un processo condiviso e partecipato.
È ciò che ho ribadito oggi alla Presidente della Commissione Affari Esteri della Repubblica Centrafricana Emilie Béatrice Epaye, che da sempre si occupa di questo anche come attivista.
Iniziamo a lavorare nell’interesse di tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *